• Antonello C

Un percorso di crescita

Updated: Feb 7


Photo by Simon Fitall on Unsplash

Ho quasi 50 anni e non ho mai considerato lo sviluppo personale come qualcosa di cui occuparmi.


Questo non significa che non ho mai voluto migliorare la mia vita, ma l'ho sempre pensato come la mera somma di azioni, senza il quadro completo, una visione - una cornice - che mi guidasse, come una bussola.


Non fraintendermi, ho fatto un sacco di cose, ho preso decisioni ponderate, ho affrontato problemi, ho avuto momenti belli e brutti... sto vivendo la mia vita, ma, alla fine, tutto può sembrare solo frutto di un accadimento.


E, a posteriori, questo è curioso. Sono infatti una persona molto analitica, studio molte cose tecniche, amo imparare cose nuove, ma, per qualche motivo, fino a qualche anno fa, non ho mai pensato di rivolgere questi strumenti alla mia stessa vita.


Quindi ho fatto (e sto tutt'ora facendo) quello che faccio sempre in queste situazioni: mi immergo profondamente in libri, articoli, corsi, esperienze e tutto ciò che trovo relativo alla mia ricerca di conoscenza.


Ma c'è qualcosa da superare: tendo a diffidare delle vie "facili" per il successo, la ricchezza, la salute - qualsiasi cosa - dove le persone "che ce l'hanno fatta" cercano di vendere le loro ricette come un proiettile di argento che risolve tutto, per tutti.


Ho bisogno di capire, provare, testare, mescolare e vedere se funziona, invece di seguire qualcosa alla cieca, anche perché il miglioramento di se stessi è qualcosa da adattare ad ampio raggio e creare sinergie è essenziale, per non lasciare qualche aspetto indietro, a discapito di altri.



Photo by Jungwoo Hong on Unsplash


Non voglio solo migliorare, ma farlo sistematicamente, in ogni aspetto della mia vita.


Forse sei come me, senti che è possibile fare ed essere qualcosa di più, hai iniziato un percorso dicendoti "Wow, voglio essere di più!" ma, per qualche motivo, non sai come iniziare.


Questo è il punto di partenza, il primo passo.


Il secondo è chiederti: "Bene qual è il mio obiettivo?"


E da qui si procede, passo dopo passo...magari ti sembra poco all'inizio, ma poi ti giri e vedi la strada che hai fatto e quasi non ci credi...ma hai solo espresso un potenziale inespresso.


Un'ultima cosa, forse la più importante: siamo unici, ma le paure che affrontiamo, le aspettative che abbiamo, i dubbi che ci poniamo quasi sempre sono gli stessi e anche il solo saperlo ci permette di essere parte di qualcosa di più grande, e di cercare aiuto quando ci serve.


La maggior parte di noi vive semplicemente la propria vita, sperando per il meglio, ma solo alcuni decidono di alzare la testa per iniziare a chiedersi: "C'è di più? Più della nostra routine quotidiana, più dei beni materiali e dei possedimenti, più del nostro orgoglio e del bisogno costante di avere il controllo di tutto o di avere qualcosa/qualcuno da seguire passivamente"?


La risposta che ti posso dare è "si" e che hai sicuramente i mezzi per continuare il meraviglio viaggio che ti porta all'essere la miglior versione di te stesso.

5 views0 comments

Recent Posts

See All