"Niente diminuisce l'ansia più velocemente che passare all'azione" - Walter Anderson

Updated: Mar 10


Photo by Mattias Olsson on Unsplash
"Sono malato?"
"Troverò un lavoro migliore?"
"Che ne sarà dei miei risparmi?"
"Perché questa relazione non sta funzionando?"

sono tutte domande che, almeno una volta, ci siamo posti e, pur toccando differenti aree della nostra vita, hanno qualcosa in comune: l'ansia


L'ansia ci paralizza, rende tutto confuso, si alimenta con le nostre insicurezze, dandoci facili giustificazioni, facendoci sentire inadeguati e deboli, creando quindi le condizioni per esserlo ulteriormente.


Una strategia per contrastarla, che con me funziona, parte prima di tutto dall'ammetterne l'esistenza per poi iniziare ad osservarla, in maniera distaccata, vedendone gli effetti come uno scienziato che guarda un vetrino al microscopio.


Nel mio caso, il microscopio è la meditazione, attraverso la quale non solo mi osservo ma, inserendo anche esercizi di respirazione, posso calmarla, metterla più a fuoco e risalire spesso alle cause prime.


Giunti a questo punto, tutta la potenza della citazione di Walter Anderson (un pittore e scrittore del secoo scorso) si può manifestare.


Passare all'azione, annulla immediatamente gli effetti che l'ansia ci provoca e ci rimette in controllo della situazione.


"Sono seriamente malato?" Probabilmente no, ma facciamo qualche esame per essere sicuri.


"Troverò un lavoro migliore?" Aggiorniamo il curriculum, perseguiamo un progetto secondario per guadagnare visibilità, cerchiamo attivamente nuove opportunità.


"Che ne sarà dei miei risparmi?" Iniziamo a ridurre il consumo di ciò che non è necessario e a risparmiare spesso piccole somme.


"Perché questa relazione non sta funzionando?" Parliamo direttamente con la persona e se davvero è importante, cerchiamo magari un aiuto esterno.


Riesci a vedere come l'azione ci mette di nuovo in controllo?


La prossima volta che ti senti ansioso per qualcosa, chiediti cosa puoi fare per evitare, mitigare o migliorare l'oggetto della tua ansia e agisci di conseguenza.


Il resto verrà.

2 views0 comments