"Il tempo è quello che vogliamo di più, ma che usiamo peggio" - William Penn

Updated: Apr 6



"Vorrei avere più tempo", "Non ho il tempo per fare questo" e cosi via...


Quante volte hai sentito dagli altri e detto tu stesso (e mi ci metto anche io naturalmente) queste frasi?


Approfondiamo la questione, ponendoci qualche domanda:

  • Un'azione che compiamo, la affrontiamo con la massima efficienza possibile?

  • Con la giusta attitudine, sapendo esattamente cosa vogliamo ottenere?

  • E' davvero importante e necessaria? Come lo valutiamo?

Potrei andare avanti, ma il punto è che è molto più facile lamentarsi di qualcosa che si pensa di non avere, piuttosto che partire da quello che già si ha e lavorare su questo.


Inoltre prova a trasformare il "non ho avuto il tempo di..." in "non è abbastanza importante da..." e vedi se la frase continua ad essere corretta.


Sono sicuro che il 90% delle volte sia così.


Accettiamolo e andiamo oltre, piuttosto che cercare alibi.


Altro aspetto fondamentale è il fatto che il tempo sia una risorsa che si consuma ed è, come diceva Diogene,

"la cosa più preziosa che un uomo possa spendere"

E c'è un altro fattore: la qualità del tempo dipende da quello che stiamo facendo e da quanto siamo ancorati al presente.


Se il tempo presente è visto come un nemico contro cui combattere, non siamo in grado di apprezzare le sue offerte perché siamo troppo impegnati nella lotta.


Ma se ci spostiamo costantemente in un ipotetico futuro, il presente è inafferrabile e scivola via, semplicemente come sabbia dalle nostre mani.


E, indipendentemente da come ci comportiamo, la giornata di tutti è lunga 24 ore, quindi le giornate di Einstein erano lunghe esattamente come le nostre - è così ovvio che sembra sciocco - ma ti fa capire che ciò che realizzi è l'effetto composto di decisioni giorno per giorno, nel corso di mesi e anni.


Paul Coelho l'ha detto meglio:

"La giornata è fatta di 24 ore e un numero infinito di momenti"

Aggregare momenti per fare qualcosa di significativo è, per me, la chiave per vivere un presente migliore.


È un equilibrio tra ciò che si deve fare e ciò che ha valore, con obiettivi chiari e prioritari da raggiungere.


Infine, un piccolo accorgimento che uso quando sono mi sembra di non riuscire a fare tutto e la mente accampa subito la scusa della mancanza di tempo.


Semplicemente mi chiedo:

"Come faccio a scoprire che effettivamente non riesco a fare tutto?"

E' molto semplice: basta agire ed iniziare a fare e mi sento subito meglio.


Se vuoi approfondire, ne parlo in questo episodio del mio podcast "Another You"!



3 views0 comments